senza nome

Dal caldo al vento fresco in tre giorni

Oggi stiamo tutti subendo in qualche modo la risalita di aria calda dall’Africa, con lo Scirocco e il Garbino che imperversano su coste e montagne portando la colonnina di mercurio verso l’alto.
Parliamo di punte di 39-40 gradi, già raggiunte in Abruzzo, Molise e Puglia; qualche grado in meno nel resto del Sud e in Sardegna, temperature sotto i 30 gradi (ma con afa pesante) sul versante ligure e tirrenico.

Il tutto a causa di una forte perturbazione che – avvicinandosi dalla Francia – sta risucchiando a sé questi venti caldi dall’Africa.
La coda della perturbazione è destinata a sfilare tra oggi e domattina sulle Alpi, con qualche  temporale veloce anche in Piemonte, sulle Prealpi e l’aperta pianura veneta e friulana; poco altro. Già questo, però, basterà a smorzare leggermente i venti caldi sulle regioni centrali; al sud invece – domani – farà ancora molto caldo.
Ma il grosso del peggioramento per noi è previsto verso il fine settimana, soprattutto domenica, quando l’aria fredda entrerà direttamente sul nostro territorio portando una veloce passata di temporali e vento forte, seguiti da aria più fresca.

Pensate che probabilmente lunedì non saliremo sopra i 20 gradi (con la Bora) su molte zone del versante adriatico che al momento sono sopra i 30-35 gradi!
Sul resto d’Italia si andràdai 20-22 ai 25 gradi nelle ore centrali, ma sempre con vento più o meno teso e aria asciutta.
Insomma, tutto un altro mondo rispetto ad adesso.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>