senza nome

Meteo: tra onde fresche e miti

La parentesi più ventosa e piovosa dell’ultimo periodo sembra essersi ormai conclusa.
D’altra parte lo scopo del vento è quello di rimescolare l’aria, miscelando masse calde e masse fredde, fino a creare un mix che appiani tutti i contrasti. E – bene o male – su gran parte dell’Italia ormai il rimescolamento è avvenuto: l’aria si è fatta più fresca e asciutta, avvicinandosi ai canoni di febbraio; nel contempo le piogge si stanno facendo più scarse.

Fa eccezione il Meridione, in particolare il versante ionico, dove ancora viene pompata aria calda dall’Africa a contrastare quella fresca presente sulle altre regioni. Qui, nel sud Italia, ancora oggi il tempo sarà piovoso, temporalesco, a tratti tempestoso.
Comunque il raggiungimento di un equilibrio di questo genere non garantisce un futuro tranquillo, con l’alta pressione. Anzi, nei prossimi giorni continueranno a susseguirsi onde fresche e onde tiepide, con il passaggio di diverse perturbazioni che cercheranno una di annullare le altre, in una rincorsa senza sosta possibile.
Dobbiamo quindi aspettarci nuovi sbalzi di temperatura, in particolare tra domenica e lunedì quando l’aria si farà più tiepida, e a seguire quando tornerà più fresca. Nel contempo altre piogge in pianura, e altre nevicate (non necessariamente abbondanti) sulle Alpi e le cime degli Appennini ci attendono in questo finale di un inverno perlopiù anonimo e che profuma già di capricciosa primavera.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>