MS_1044_ens

Arriva aria asciutta, fresca per pochi

L’uragano Gaston, che ha dominato la scena dell’Oceano Atlantico soffiando i suoi venti fino a 200 km/h ben lontano dalla terraferma (ecco perché non ha fatto notizia sui Media) si è ormai dissolto.
La poca energia rimasta alla fine del suo ciclo vitale è stata agganciata da una normale perturbazione atlantica, che così facendo ha deviato dal suo corso ormai ben delineato sul’Europa del Nord deviando verso l’Italia e i Balcani.

Dalle nostre parti quindi arriverà (entro poche ore) un soffio di aria asciutta, fresca solo per alcune regioni tra l’Adriatico e il Meridione, a costruire una nuova bassa pressione sul basso Tirreno per 3-4 giorni almeno.

La settimana iniziata oggi sarà quindi presto scandita da alcuni temporali – anche forti – al Sud Italia e sulle aree del medio Adriatico; Bora e Grecale discontinui ma presenti un po’ su tutto il Centro-Sud (inizialmente anche sulle coste dell’alto Adriatico), e un certo calo delle temperature che si farà sentire in particolare nelle ore della tarda sera e del primo mattino.
Nelle ore del pomeriggio l’aria sarà ancora calda, anche se più asciutta, in particolare tra Valle d’Aosta, Piemonte e Lombardia dove le raffiche di Favonio manterranno la colonnina di mercurio attorno ai 30 gradi, se non di più.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>