Tag : afa

post image

Quarantasei gradi a Palermo!

In Sicilia era prevista ormai da giorni una robusta invasione di aria calda dal deserto.

Lo Scirocco, unito all’effetto di compressione dell’aria dovuto alla caduta dai monti alle spalle della Conca d’Oro, sta portando la colonnina di mercurio a livelli estremamente alti nel Palermitano, proprio in corrispondenza del capoluogo e dei dintorni.
In questo momento si registrano ben 45,7°C a Villagrazia, ma – come si vede dalla mappa fornita dalla Rete Meteonetwork, ricca di stazioni meteorologiche a norma – le cose non vanno affatto meglio negli immediati dintorni.

Non è notizia di adesso la situazione DRAMMATICA che stanno vivendo alcune zone della provincia, con incendi che da ieri sera bruciano boschi e case sulle colline sotto lo sferzare delle raffiche di Scirocco, che raggiungono oggi i 70-75 km/h.
Questo sarà l’apice dell’onda di calore, ma la temperatura rimarrà ben oltre la norma ancora per diversi giorni.

post image

Dal caldo al vento fresco in tre giorni

Oggi stiamo tutti subendo in qualche modo la risalita di aria calda dall’Africa, con lo Scirocco e il Garbino che imperversano su coste e montagne portando la colonnina di mercurio verso l’alto.
Parliamo di punte di 39-40 gradi, già raggiunte in Abruzzo, Molise e Puglia; qualche grado in meno nel resto del Sud e in Sardegna, temperature sotto i 30 gradi (ma con afa pesante) sul versante ligure e tirrenico.

Il tutto a causa di una forte perturbazione che – avvicinandosi dalla Francia – sta risucchiando a sé questi venti caldi dall’Africa.
La coda della perturbazione è destinata a sfilare tra oggi e domattina sulle Alpi, con qualche  temporale veloce anche in Piemonte, sulle Prealpi e l’aperta pianura veneta e friulana; poco altro. Già questo, però, basterà a smorzare leggermente i venti caldi sulle regioni centrali; al sud invece – domani – farà ancora molto caldo.
Ma il grosso del peggioramento per noi è previsto verso il fine settimana, soprattutto domenica, quando l’aria fredda entrerà direttamente sul nostro territorio portando una veloce passata di temporali e vento forte, seguiti da aria più fresca.

Pensate che probabilmente lunedì non saliremo sopra i 20 gradi (con la Bora) su molte zone del versante adriatico che al momento sono sopra i 30-35 gradi!
Sul resto d’Italia si andràdai 20-22 ai 25 gradi nelle ore centrali, ma sempre con vento più o meno teso e aria asciutta.
Insomma, tutto un altro mondo rispetto ad adesso.

post image