Tag : severeweather

post image

Uragano di categoria 5 in arrivo in Messico

Potrebbe essere una catastrofe, come già affermato dai meteorologi del NOAA.
Il ciclone Patricia, nato nell’Oceano Pacifico pochi giorni fa, e mantenutosi come tempesta tropicale fino a ieri, è letteralmente esploso nelle ultime ore, raggiungendo velocemente la categoria massima di classificazione degli uragani.
I venti al suo interno soffiano fortissimi, con valori medi di 325 km/h negli immediati dintorni dell’occhio, e raffiche fino a 360 km/h. La pressione nell’occhio è attorno agli 880 hPa, dato questo che ne fa l’uragano più profondo mai registrato nel settore americano del Pacifico.

Quelli elencati sono gli ultimi dati a disposizione, rilevati attorno alle ore 10 italiane di oggi. Ma dato che il ciclone sta transitando su acque molto calde potremmo addirittura registrare un’ulteriore rafforzamento.
Il problema più grande è il fatto che nelle prossime 12-18 ore l’uragano piomberà sulle coste messicane, tra Puerto Vallarta, Manzanillo e Tecomàn, per poi scivolare – leggermente attenuato – verso l’area a nord di Guadalajara.

Ovviamente l’allerta è massima.