Tag : stazioni-meteo

post image

GIS Meteotrigger: il primo database nazionale coordinato dei dati meteorologici

 immagine gis meteotrigger

Radarmeteo ha dato vita a GIS Meteotrigger, il primo database nazionale coordinato dei dati meteorologici ufficiali a norma WMO, che permette di consultare direttamente i dati che vengono forniti dalle stazioni meteorologiche, garantendo tempestività di risposta.

Questo servizio opera mediante una web-app e raccoglie la produzione nazionale di dati meteorologici prodotti dalle reti ufficiali e da quelle a norma, fornendo cosi in tempo reale ed in maniera georeferenziata i dati che vengono richiesti, comprensivi delle loro elaborazioni.

Ciò consente quindi di venire a conoscenza contemporaneamente di dati che, altrimenti, potrebbero risultare di difficile reperibilità o addirittura non reperibili, o che comunque implicherebbero una ricerca complessa tra varie fonti.

GIS Meteotrigger perciò permette di compiere una prima analisi, autonoma ed in tempo reale, riguardante i dati che vengono forniti dalle stazioni meteorologiche che si trovano nelle vicinanze di un punto di interesse. Per ottenere ulteriori precisazioni ad approfondimenti su coordinate in cui non sono presenti stazioni meteorologiche nelle vicinanze sarà necessario invece ricorrere al servizio Meteotrigger, che utilizza il procedimento di interpolazione del Kriging e l’integrazione con dati non convenzionali (per esempio dei radar meteorologici) per fornire report e relazioni puntuali. Da ciò risulta come GIS Meteotrigger agisca in maniera complementare rispetto a Meteotrigger: difatti, grazie a GIS Meteotrigger viene condotta un’analisi preliminare dei dati forniti dalle stazioni meteorologiche, mentre attraverso Meteotrigger viene svolto un approfondimento attraverso la richiesta di report meteorologici nei quali i dati sono ulteriormente validati e riferiti ai punti di interesse in un documento di sintesi.

GIS Meteotrigger è quindi un servizio preciso, attendibile e di facile utilizzazione: grazie infatti ad una web app si rende possibile la consultazione di dati real time ed, in aggiunta, anche di dati di archivio, relativi a punti specifici del territorio.