Tag : tempo-weekend

post image

Meteo Weekend: più sfortunato il Nord

Come accennato sulla nostra pagina Facebook poche ore fa, entro alcuni giorni l’aria inizierà a farsi sempre più calda, fino a sfociare in una vera e propria ondata di calore tipica del periodo estivo. Questo almeno per alcune regioni.
Nel frattempo, però, vivremo un altro weekend non proprio tranquillo.

Due perturbazioni oceaniche infatti passeranno sul Settentrione d’Italia, portando sia nuvole che vento, con qualche pioggia. Unico fatto in controtendenza: la temperatura non scenderà, anzi …

Vediamo qualche dettaglio:

VENERDI’
NORD: Passaggi di nuvole, più dense in mattinata.
Pioverà sulle montagne di confine, il Genovesato, lo Spezzino, i crinali emiliani (tutte zone dove soffierà anche un bel vento), e fin verso metà giornata anche tra est Lombardia e Triveneto, almeno in montagna (meno in pianura).
Aria leggermente più fresca di oggi, raffiche di Garbino in Romagna.
.

CENTRO: Pioverà in alta Toscana per buona parte del giorno, anche se in maniera leggera. Qui soffierà anche un Libeccio in certi momenti piuttosto forte, che spingerà nuvole e piogge intermittenti verso l’Appennino fino al Fiorentino.
Sul resto del territorio Scirocco moderato, a tratti più teso soprattutto sulle coste, con nuvole ammassate verso la Toscana centrale, il Pesarese, l’Anconetano e in generale i crinali montani esposti verso il Tirreno.
Da metà giornata però le nuvole inizieranno a passare un po’ dappertutto.
Abbastanza caldo nelle ore centrali, specie nelle valli riparate dallo Scirocco.
.

SUD: La giornata non sarà poi male: a tratti nuvolosa tra Campania e Calabria tirrenica, dove in certi momenti pioverà in maniera leggera a ridosso delle montagne; ma per il resto tempo piuttosto soleggiato e abbastanza caldo (nel pomeriggio) seppure siano probabili raffiche di vento piuttosto forti, soprattutto sulle coste e nel pomeriggio.
.

SABATO
NORD: Il vento si calma, e almeno ad inizio giornata il tempo sarà abbastanza soleggiato
Da fine mattina tornano le nuvole a partire da Piemonte e Valle d’Aosta, con le piogge verso le montagne alpine; ma nel pomeriggio scatterà anche qualche acquazzone sui crinali appenninici, in movimento veloce verso Romagna, parte dell’Emilia, bassa Lombardia e basso Veneto.
Più mite di venerdì.

.
CENTRO: Nuvole sparse, inizialmente ammassate verso Toscana, Lazio e Umbria (in particolare tra colline e montagne) da un Libeccio ancora teso sulle cime e sul litorale tra Versilia e Livornese. Poche le piogge previste in mattinata.
Nel pomeriggio le nuvole si concentreranno in direzione dei crinali dell’Appennino, per poi generare alcuni acquazzoni che scivoleranno velocemente verso Marche ed Abruzzo, alternandosi a lunghi momenti di cielo velato o completamente sereno.

.
SUD: In Sardegna e Sicilia giornata abbastanza buona e calda, fatta eccezione per banchi di nuvole basse sui litorali tirrenici della Sardegna ad inizio giornata.
Altrove nuvole qua e là, un po’ dappertutto fin verso metà mattina. Poi lentamente si apriranno schiarite tra l’Appennino e il versante tirrenico, dove nel pomeriggio il sole sarà presente; cieli sempre sporchi fino a sera nel resto del territorio. Temperatura che salirà di alcuni gradi.

.

DOMENICA
NORD: Rimangono possibili delle piogge leggere o comunque intermittenti fra Alpi e Prealpi, verso sera anche nell’alto Veneto e nel Friuli-Venezia-Giulia.
Nelle altre regioni il sole si alternerà alle nuvole, ma non ci saranno piogge. Piuttosto caldo nelle ore centrali.

.
CENTRO: Più o meno la stessa trafila del sabato, con nuvole basse inizialmente concentrate verso le colline e le montagne toscane, umbre e laziali; poi a metà giornata le nuvole si ammasseranno verso i crinali per rovesciare alcuni scrosci di pioggia, che – però – stavolta non riusciranno a raggiungere le colline adriatiche, dove comunque arriveranno delle nuvole frastagliate durante il pomeriggio.
Abbastanza caldo, con punte attorno ai 24-27°C a seconda delle zone.

.
SUD: Tempo buono, con cieli sereni o velati; inizialmente più grigio tra Molise e Puglia Garganica.
Caldo, fin oltre i 30 gradi in Sardegna e Sicilia.